SONREB

CORSO SONREB – Indagine Sclerometrica (SC), Magnetometrica (MG), Ultrasonica (UT)

Il nostro corso SONREB permette di apprendere un metodo di indagine non distruttivo che si applica sul calcestruzzo indurito.
Questo metodo consente di determinare la resistenza Rc di un calcestruzzo in opera corredandolo con la velocità ultrasonica V, ottenuta con prove ultrasoniche, e con l’indice di rimbalzo S ottenuto con prove sclerometri che.
Tale metodo combinato consente di superare gli errori che si ottengono utilizzando separatamente il metodo sclerometrico, che è un metodo di indagine superficiale, e il metodo ultrasonico, che invece è un metodo di indagine volumetrico. Si é infatti notato che il contenuto di umidità fa sottostimare l’indice sclerometrico e sovrastimare la velocità ultrasonica, e che, all’aumentare dell’età del calcestruzzo, l’indice sclerometrico aumenta mentre la velocità ultrasonica diminuisce.

 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO: UNI EN 12504-2:2001 – UNI EN 583-1:2004 – UNI EN 12504-4:2005

OBIETTIVI 
Apprendere la corretta metodologia per l’esecuzione delle prove magnetometriche in accordo alla normativa vigente.

DESTINATARI 
Il corso è aperto a professionisti del settore dell’edilizia ed a tecnici delle infrastrutture, RUP, Direttori lavori, ecc.

PREREQUISITI
Requisito minimo richiesto per accedere al corso: Ingegnere, Geometra o Architetto o Tecnico in possesso di laurea o diploma in materie tecnico-scientifiche.

 

MODALITA’ DI SVOLGIMENTO PREVISTE PER LIVELLO 2
Durata: 4 giorni (32 ore)
Materiale didattico: dispensa in formato elettronico contenente copia delle slide utilizzate durante il corso; materiale per le esercitazioni (se previsto)
Sede di svolgimento: BARI
Costo formazione: € 900,00 + I.V.A.
Costo esame di certificazione: € 250,00 x 3 + I.V.A. (n.3 metodologie affrontate)

 

CERTIFICAZIONE
A seguito del superamento dell’esame, qualifica del personale di 2° livello in accordo al Regolamento Accreditato Bureau Veritas “Certificazione del personale incaricato alle prove non distruttive su strutture civili, beni culturali ed architettonici”.