Metodo Magnetoscopico (MT)

Corso per Addetti ai Controlli non distruttivi con Metodo Magnetoscopico (MT)

Nel nostro corso per addetti al Controllo Non Distruttivo con Metodo Magnetoscopico (MT) potrai imparare ad individuare imperfezioni superficiali, e talvolta anche subsuperficiali, in pezzi di materiali ferromagnetici, conseguendo la qualifica di secondo livello ISO 9712 o SNT-TC-1A, rilasciata dal BUREAU VERITAS.

Il Controllo non Distruttivo (CND) consta in un insieme di esami, controlli e rilievi eseguiti impiegando metodi che non alterano il materiale e non richiedono prelievo di provini dalla struttura in esame, rappresentando uno strumento indispensabile per il controllo finale del prodotto.

Il Controllo non Distruttivo Magnetoscopico (o con particelle magnetiche) è basato sul fenomeno per cui, qualora un pezzo di materiale ferromagnetico magnetizzato presentasse imperfezioni, le linee del flusso magnetico subirebbero una deviazione esattamente in corrispondenza di esse. Tali imperfezioni vengono evidenziate cospargendo sulla superficie particelle magnetiche, alle quali può essere aggiunto un pigmento colorato o fluorescente.

 

MODALITA’ DI SVOLGIMENTO PREVISTE PER LIVELLO 2
Durata: 3 gg + 1 giorno di esame
Sede di svolgimento formazione ed esame: BARI
Prezzo di listino formazione: € 850,00 + I.V.A.
Costo esame di certificazione: € 350,00 + I.V.A.

CERTIFICAZIONE
Abilitazione Professionale ISO 9712 o SNT-TC-1A rilasciata dall’Ente Accreditato BUREAU VERITAS. Il corso rilascia 32 CFP per Ingegneri.

 

PROGRAMMA
1. Principi del controllo magnetoscopico

2. Basi fisiche del metodo (Campi magnetici; Flusso magnetico disperso)

3. Tecniche applicative (Tipi e tecniche di magnetizzazione; Smagnetizzazione; Metodi d’esame)

4. Apparecchiature ed accessori (Gioghi a magneti permanenti ed elettromagnetici portatili; Generatori a corrente mobili; Apparecchi di controllo fissi; Bobine/solenoidi; Elettrodi di contatto e conduttori elettrici; Dispositivi per l’eliminazione delle sfiammature)

5. Rivelatori (Rivelatori a secco ed in sospensione liquida; Mezzi ausiliari e metodi per l’applicazione delle polveri a secco e dei rivelatori in sospensione liquida; Controllo della sensibilità di indicazione e della corretta preparazione del mezzo rivelatore; Lampada a luce di Wood)

6. Verifica dell’efficacia dei mezzi di controllo

7. Interpretazione e rapporto d’esame (Valutazione risultati delle prove e registrazione dei dati caratteristici; Compilazione del verbale d’esame)
8. Normativa (Informazioni generali sulle principali norme e codici esistenti)